Rieducazione funzionale
 


La Rieducazione Funzionale svolge attività di recupero e prevenzione della perdita di capacità funzionale nei soggetti con esiti di malattie acute o affetti da malattie croniche evolutive al fine di garantire gli interventi necessari per conservare o ripristinare le migliori condizioni fisiche, psicologiche e sociali. La sua specifica missione è aumentare la quantità e la qualità della vita, migliorare il profilo di rischio di decadimento funzionale, in particolare per quanto riguarda l’autonomia nel movimento, e la tolleranza allo sforzo, assicurare una maggiore autonomia funzionale con riduzione della dipendenza e disabilità, ridurre i ricoveri ospedalieri, la spesa per farmaci e prestazioni. Senza un corretto protocollo riabilitativo, anche dopo un intervento perfettamente riuscito, difficilmente si avrà un corretto e completo recupero. L’abilità e le tecniche del chirurgo prima e del fisioterapista poi sono determinanti per una completa restituzione alla normalità in tempi notevolmente più brevi rispetto al passato.